L'Etna secondo FirriatoL'Azienda

Partito nel 1978 dall’agro di Trapani, Firriato si è espanso alla ricerca di quei contesti viticoli – molto caratterizzanti – dove poter esprimere una viticoltura di precisione, dedicata a valorizzare i vitigni della tradizione siciliana.

L’azienda ha intrapreso un grande progetto di salvaguardia e recupero del variegato territorio dell’isola giungendo ad abbracciare anche le specificità del territorio del vulcano più attivo d’Europa: L’Etna.

Firriato è stato fra i primi grandi brand siciliani ad arrivare sull’Etna, cimentandosi con una viticoltura di montagna e testando un contesto pedoclimatico particolare con delle specifiche peculiarità del suolo.

L'energia del VulcanoL'etna

La storia vitivinicola del Vulcano Etna si perde nella notte dei tempi. Il ritrovamento di viti selvatiche (ampelidae) testimonia la presenza millenaria della specie sull’Etna già in epoca terziaria e Il poeta Teocrito, nel III secolo a.C., parla di una grande diffusione della vite a partire dal VIII Sec a.C.

Nel XIX secolo, la superficie vitata sull’Etna raggiunge gli 8.000 ettari e, alla metà del 1800, il Barone Spitaleri crea i primi spumanti con la rifermentazione in bottiglia.

Aree vocate e viticoltura di precisioneTenuta e Contrade

Gli 88 ettari della tenuta di Cavanera Etnea sono distribuiti nell’areale Nord/Nord Orientale del vulcano. I vigneti insistono su 12 contrade dislocate e breve distanza l’una dall’altra, suscettibili di condizioni perdoclimatime molto diverse che condizionano il comportamento vegetativo delle piante, marcando profili organolettici completamente differenti.

Il sigillo dell'EtnaSignum Aetnae

Nei vigneti della tenuta di Cavanera Etnea c’è un tesoro raro e prezioso: un vigneto pre fillossera. Piante longeve, centenarie, che si distinguono per la formazione del tronco, spesso evoluto in cerchi concentrici, spire e braccia contorte. Creature che il tempo ha forgiato portandole a noi, cariche di storia. Da queste piante ultracentenarie nasce l’Etna Riserva Signum Aetnae, fiore all’occhiello della produzione etnea di Firriato, che vinifica le uve di Nerello Mascalese e altre varietà reliquia nel suo vigneto a piede franco.

Certificazione del vigneto

Il sigillo dell'EtnaSignum Aetnae

Nei vigneti della tenuta di Cavanera Etnea c’è un tesoro raro e prezioso: un vigneto pre fillossera. Piante longeve, centenarie, che si distinguono per la formazione del tronco, spesso evoluto in cerchi concentrici, spire e braccia contorte. Creature che il tempo ha forgiato portandole a noi, cariche di storia. Da queste piante ultracentenarie nasce l’Etna Riserva Signum Aetnae, fiore all’occhiello della produzione etnea di Firriato, che vinifica le uve di Nerello Mascalese e altre varietà reliquia nel suo vigneto a piede franco.

CERTIFICAZIONE DEL VIGNETO

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this